I metodi di pulizia più efficaci, affidabili e, sopratutto, più sicuri per far tornare a splendere e a suonare bene i tuoi vinili.

Iniziamo da una semplice considerazione, forse ovvia ma da fare: evitare che un vinile si sporchi è praticamente impossibile. Infatti, anche soltanto quando lo fai ruotare sul piatto del giradischi per suonare la tua musica preferita il disco attira la polvere che inevitabilmente si depositerà dentro i solchi.

Vediamo assieme come pulire i dischi in vinile

Oltre ad un’attenta opera di prevenzione, è di fondamentale importanza pulire il disco cercando di arrecare il minor danno possibile. Questo va fatto sia per preservare la qualità della riproduzione musicale che per allungare la vita dello stesso disco in vinile.

Per mantenere sempre puliti i tuoi dischi in vinile devi evitare che la polvere si depositi in fondo ai solchi. Infatti, più polvere si accumula e più diventa difficile rimuoverla. Quando esegui la pulizia dei tuoi dischi presta molta attenzione. Perché un’operazione maldestra di pulizia, eseguita con gli strumenti sbagliati, può anche arrecare dei danni irreparabili ai tuoi dischi.

Il mio consiglio è di procedere ad una pulizia periodica dei vinili tramite spazzole, panni o rulli, prima e dopo ogni ascolto. In questo modo eviterai alla polvere di depositarsi nei solchi dei dischi e di attaccarsi su di essi. Non dimenticare di rimuovere la polvere anche dalle custodie dei dischi.

Clicca qui per visualizzare tutti i prodotti dedicati alla pulizia dei dischi in vinile >>

I panni per la pulizia dei dischi in vinile

Il panno antistatico è sicuramente l’accessorio più economico ed anche il più facile da utilizzare per pulire i proprio LP. Di solito questi panni sono realizzati con cotone morbido antistatico.

Se i tuoi dischi presentano soltanto un po’ di polvere depositata in superficie, una passata con questi panni andrà più che bene. Ti consiglio di utilizzarli sempre, su tutti i dischi prima e dopo l’ascolto; questa operazione ti “ruberà” poco tempo e ti permetterà di evitare che la polvere si depositi nei solchi dei dischi in vinile.

Le spazzole in fibra di carbonio per la pulizia dei dischi in vinile

Uno degli strumenti più efficaci per questo tipo di pulizia sono le spazzole in fibra di carbonio che riescono a penetrare all’interno dei solchi in profondità.

Di solito queste spazzole sono dotate di un manico realizzato con materiale conduttivo che riesce a scaricare l’elettricità statica creata dallo sfregamento, grazie anche alla conducibilità della fibra di carbonio.

Con una buona spazzola puoi pulire i tuoi LP senza correre il rischio di graffiarli o danneggiarli.

I rulli per la pulizia dei dischi in vinile

In alternativa esistono i rulli per la pulizia dei dischi in vinile, anch’essi molto efficaci.

Il loro funzionamento è molto semplice: questi rulli sono realizzati in gomma adesiva molto morbida che stacca la polvere presente nei solchi del disco tenendola attaccata al rullo, in maniera del tutto simile al rullo levapelucchi adesivi per abiti.

Se la gomma diventa troppo sporca e di conseguenza non riesce più a rimuovere altra polvere dagli LP, basta lavarla con acqua corrente ed un po’ di sapone per farla tornare come nuova.

Anche se costano un poco in più rispetto alle spazzole, questi rulli durano parecchi anni, quindi permettono di ammortizzare il loro costo tranquillamente.

Il lavaggio dei dischi in vinile

Il lavaggio è probabilmente il metodo più efficace per pulire i dischi ma allo stesso tempo è anche il più delicato, per questo motivo lo consiglio soltanto in casi particolarmente difficili per i quali gli altri metodi (panni, spazzole e rulli) non hanno funzionato.

Si può effettuare il lavaggio dei vinili con mezzi casalinghi oppure utilizzando una macchina per il lavaggio dei vinili. In alternativa, è possibile portare i propri dischi in negozi specializzati che utilizzano opportune attrezzature per il lavaggio dei dischi (tipo VPI).

Se intendi provare il lavaggio dei tuoi dischi in casa, lo puoi fare in diversi modi, ma devi sicuramente valutare con attenzione l’utilizzo di liquidi speciali per la pulizia di dischi e vanno usati soltanto se si tratta di prodotti dalla comprovata efficacia.

Infatti, corri il rischio che alcune delle sostanze che costituiscono il liquido si depositino sul fondo dei solchi rovinandoli irrimediabilmente. Proprio per questo, i liquidi lava dischi migliori sono prodotti molto dolci e poco aggressivi costituiti da sostanze “innocue” (tipo acqua demineralizzata) e da uno o più solventi di tipo volatile (come l’alcool).

Liquido per la pulizia dei vinili

Macchina lava dischi

Se hai la necessità di effettuare una pulizia approfondita ad uno o più LP, vale la pena prendere in considerazione l’acquisto di una macchina lava dischi, che permette di avere un risultato più che soddisfacente.

Kit di pulizia dei dischi in vinile

Esistono in commercio dei veri e propri kit per pulire i vinili, composti solitamente da un panno antistatico, una spazzola in fibra di carbonio o una spugna ed il liquido di pulizia o uno spray.

In questo modo puoi acquistare più prodotti insieme risparmiando un po’ di denaro.

Pulire il tappetino del giradischi

A prescindere dal metodo che utilizzi per pulire i tuoi dischi, devi assicurarti che il tappetino del giradischi non abbia accumulato polvere ed elettricità statica. Sconsiglio vivamente di lavare il tappetino per evitare che questo infeltrisca.

Il metodo più efficace per pulire un tappetino del giradischi in feltro è utilizzare un’aspirapolvere ed il suo accessorio con la bocca più piccola.

Clicca qui per visualizzare tutti i prodotti dedicati alla pulizia dei dischi in vinile >>