Vinile contro CD

La sfida tra vinile è CD è iniziata appena è nato il compact disc ma, dopo anni di tregua, nell’ultimo periodo stiamo assistendo alla rinascita di questa sfida.

Spesso il vinile viene indicato come il miglior supporto audio che permette di ottenere una qualità del suono superiore a tutti gli altri supporti, tra cui il CD.

Sono diversi i motivi di questa diatriba ma, sicuramente, quello principale è legato alla qualità sonora dei due supporti musicali.

Molti sostengono che il CD suoni “più freddo” dato che si tratta di un formato digitale.

Inoltre c’è chi sostiene che il CD sia il principale responsabile della loudness war, a causa dell’ampia gamma di frequenze di cui dispone.

La domanda che sento spesso è: il vinile è migliore del CD?

Si tratta soltanto di un mito!
Il vinile non è migliore del CD e il CD non è migliore del vinile.

In realtà sono due formati troppo diversi tra loro e, quindi, difficili da paragonare.

È del tutto inesatto dire che il CD non possa eguagliare la qualità audio del vinile, infatti i CD offrono un’eccellente riproduzione musicale.

Detto questo, resta comunque il fatto che il vinile rappresenti il supporto analogico per eccellenza e rimane un vero e proprio must per tutti gli appassionati di musica.

Tipo di supporto

Ci tengo a sottolineare che la qualità della riproduzione audio di un disco in vinile è altamente influenzata dal tipo di supporto utilizzato.

Infatti, puntine ed altoparlanti di alta qualità possono fare una grossa differenza durante la riproduzione di un brano musicale. Quindi se intendi acquistare un giradischi ti consiglio di sceglierlo di buona qualità.

Cura del vinile

Un altro aspetto fondamentale da tenere presente quando si parla di qualità della riproduzione audio è la cura dei propri dischi in vinile, in quanto si tratta di un supporto delicato.

Quindi bisogna evitare di esporli al calore ed alla polvere e, sopratutto, fare attenzione a non graffiarli: un disco in vinile, se tenuto con cura, può durare parecchie decine di anni senza perdere le sue qualità sonore.